News

MASCHI vs FEMMINE: GUERRA O AMORE?

lav-macachi-foto-news-valeria

Se foste stati divisi per due anni, dai vostri amici o dai parenti come reagireste al vostro primo incontro?
Sareste diffidenti, paurosi, o stareste già organizzando un party sfrenato?

Avete letto bene due anni, esattamente il tempo in cui i magnifici 16 sono stati divisi, tra maschi e femmine. Proviamo a fare un piccolo passo indietro. Fino al 2014 infatti i macachi presenti nei laboratori vivevano insieme, venivano fatti riprodurre tra di loro, e i cuccioli venivano allevati per essere usati nella sperimentazione. Nel 2014 però la grande svolta. Dopo una lunga campagna di LAV finalmente viene reso definitivo per Legge il divieto di riproduzione nei laboratori. Vittoria!!

Dopo due anni un nuovo passo una nuova VITTORIA!
Il 21 Luglio 2016 finalmente il grande evento…liberi tutti e presto di nuovo tutti insieme!!!! Certo…con qualche accortezza. Amore libero, ma protetto!
Ecco qui il diario di quei primi incontri tra i due sessi.

26 agosto: attraverso la rete.
Ho dato accesso ai maschi a una zona in cui, tramite una rete, potevano entrare in contatto con le femmine, che fino ad allora avevano intravisto dalle finestre.
Dopo poco tempo ho sentito delle urla e… fortunatamente erano urla di gioia, accompagnate da salti e corse impazzite (figuriamoci se i maschi non coglievano l’occasione per mettere in risalto la loro energia fisica).

Il momento più emozionante? Quando il piccolo Macchia e la sorellina Sbuccia si sono avvicinati alla rete per scambiarsi un abbraccio. Evidentemente la lontananza forzata non ha potuto nulla contro il richiamo del sangue.

2 settembre: via le barriere!
Visti i presupposti più che positivi, ho deciso di fare il grande passo e aprire la porta che separava maschi e femmine.
I maschi – che, come vi ho già detto, sono un filino esibizionisti– sono corsi all’esterno, saltando sulle palizzate (tentativo di conquistare le macache con la pole dance?) andando incontro alle rappresentanti del gentil sesso.
Inutile dire che Alfa è stato quello che più si è impegnato nel corteggiamento. Il nostro “playboy” si è fatto in due per conquistare sia la prorompente Buddha che l’estroversa Wika, infischiandosene delle relazioni familiari che intercorrerebbero tra di loro.
L’incontro tra maschi e femmine si è concluso con un lieto fine, anzi due: il ricongiungimento di Piccolo con la madre Kessler e quello di Occhiolino e Macchia con mamma Agata.
A testimonianza che non importa se sei macaco o umano, se hai sempre vissuto con i tuoi genitori o meno: la mamma è sempre la mamma.

Oggi
Gli effetti positivi di questo ricongiungimento si riflettono su ogni singolo individuo, da Occhiolino, che ha sconfitto la sua insicurezza, fino a Pepito, unico orfano del gruppo, che ha trovato in Agata una figura materna e rassicurante.
A tre mesi di distanza, il gruppo è unito e sereno. Nonostante qualche litigio (tipico di ogni famiglia che si rispetti), la sera tornano tutti a dormire insieme, l’uno abbracciato all’altra.

Diventa parte
di una storia unica:

quella dei Magnifici 16.

Dona ora